Connettività dati Xdsl

Home  /  Connettività dati Xdsl

Connettività dati Xdsl

Digital Subscriber Line (DSL) è una famiglia di tecnologie che trasmette dati digitali su una linea di rete telefonica locale. Per oltre un decennio, la DSL è stata la tecnologia dell’ultimo miglio più adottata sul mercato della banda larga. Poiché utilizza le linee telefoniche, la DSL è il modo più conveniente ed efficiente in termini di costo per abilitare connessioni Internet su infrastrutture preesistenti.

ADSL

L’Asymmetric Digital Subscriber Line versione 2 Plus (ADSL2+), una tecnologia della famiglia xDSL, è ampiamente adottata oggigiorno oltre alle altre tecnologie xDSL. Offerta solitamente in aree metropolitane molto urbanizzate, l’ADSL2+ costituisce anche una soluzione ideale per aree scarsamente popolate con unità multiresidenza inferiori, dove la DSL è più conveniente in termini di costi delle soluzioni FTTH/B (Fiber to the Home/Building). Le velocità di trasferimento dati dell’ADSL2+ possono raggiungere fino a 24 Mb/s in downstream e fino a 1,4 Mb/s in upstream in base alla distanza del Central Office (CO) dall’azienda o dalla struttura residenziale.

HDSL

Diversamente da ADSL, viaggia su doppino dedicato, ossia su una linea per ogni utente; ADSL invece attua un multiplexing, dividendo la banda larga del doppino ADSL fra più utenti. Essendo solo per traffico dati, copre una banda di frequenze più ampia di ADSL; mentre per quest’ultima il traffico voce richiede parecchia banda (un intervallo ampio di frequenze) dopo lo splitting del segnale (in centrale e a casa dell’utente) per tenere separate e ben distanti fra Internet e voce, per mantenerli distinti senza interferenze. Essendo dedicato ad ogni utente, la velocità media (e minima garantita nei contratti) è molto più vicina al picco teorico che nell’ADSL. Il taglio più popolare è di 2 Mb/s di cui circa un quarto di banda garantita, e registra una velocità che raramente scende al di sotto di 0,5 Mb/s. Era utilizzata per coprire le esigenze delle grandi aziende, quando l’ADSL non era così diffusa. Pur venendo temporalmente prima di ADSL, è ancora considerata la miglior alternativa alla fibra ottica. Rispetto ad ADSL, HDSL esibisce prestazioni superiori in termini di tempi di latenza ed è più stabile (spesso con velocità garantite) in quanto non condivide risorse ma è un unico circuito virtuale tra l’utente e il provider. Esistono diverse tipologie di HDSL, che cambiano secondo le condizioni tecniche di zona, il tipo di prestazioni richieste. Questi flussi a 2 Mb/s possono anche essere affasciati per creare gruppi di flussi da 4, 6 o 8 Mb/s simmetrici.

VDSL

Progettata per supportare l’installazione su vasta scala dei servizi Triple play, la Very High Speed Digital Subscriber Line 2 (VDSL2) offre una velocità di trasferimento dati ultra rapida fino a 100 Mb/s (a 500 m dal Central Office), fornendo ampiezza di banda sufficiente per servizi VoIP, HDTV e gioco online. Per mantenere un’elevata velocità di trasferimento dati, uno scenario di installazione tipico della VDSL2 impiega la soluzione FTTB/C (Fiber-To-The-Building/Curb) come dorsale.

D-Link fornisce un array di modem e router ADSL2+/VDSL per soddisfare la domanda differenziata di provider di servizi e clientifinali. Con il supporto del pacchetto Remote Support System (RSS), i router DSL di D-Link riducono al minimo il tempo necessario per la risoluzione dei problemi sulle reti domestiche, riducendo al contempo i costi operativi e le spese correlate al servizio. I router DSL di D-Link sono compatibili con la  Smart QoS dell’Home Gateway Initiative (HGI) e rilevano automaticamente il tipo di dispositivi connessi, assegnando una priorità predefinita a ciascun dispositivo. Il supporto dellaQoS consente agli utenti di utilizzarel’alta trasmissioneper applicazioni come l’IPTV, il VoIPe i giochi onlinesu Internet. Imodem e i router DSL di D-Link  forniscono tutti gli elementi di base necessari a un ambiente domestico o a un piccolo ufficio per stabilire un collegamento remoto ad alta velocità verso il mondo esterno.

Shares
})(jQuery);